Il Perù: le scuse non bastano

L’azione di Greenpeace nelle Linee di Nazca - la serie di antichissimi geoglifi che si trovano sul tratto fra le città di Nazca e Palpa, nel sud del Perù- doveva servire a richiamare l’attenzione sul riscaldamento globale, ma ha avuto un effetto boomerang: il governo di Lima ha respinto le scuse presentate dalla Ong ambientalista, il cui direttore esecutivo, il sudafricano Kumi Niadoo, è arrivato in fretta e furia per cercare di limitare i danni.

Atlantide e altri non-luoghi

Alla ricerca del mito perduto

di Gianfranco de Turris

Mu, Lemuria, Shamballah e la misteriosa isola narrata da Platone.

Un saggio di Davide Bigalli "indaga" le radici di una leggenda

Il 26 dicembre 2004 sul fondo dell’Oceano indiano, a 200 km a Ovest di Sumatra, la Placca indiana all’improvviso scivolava rapidamente sotto la Placca birmana spingendola verso l’alto di cinque metri e spostando l’isola indonesiana verso Est di una ventina di metri.

Così un sumero inventò i "future"

In una tavoletta la prima prova d'una transazione con azzardo

di ANTONELLA RAMPINO 

Nell'avventurosa storia dell'economia la partita doppia, pietra angolare della moderna contabilità, e cioè la geniale idea di scrivere da una parte le entrate e da un'altra le uscite, viene alla fine del Quattrocento a fra' Luca Pacioli.

La “Civiltà nuragica”

 

deve il suo nome alle caratteristiche torri nuragiche presenti in tutta la Sardegna. Il suo splendore va dal 1700 a.C. al secondo secolo d.C.

 

Le torri nuragiche sono monumenti megalitici, ma della cui funzione varie sono le ipotesi: c’è chi le vede come tombe, altri come case di giganti, fortezze, forni, prigioni, templi.