Astolfo Enrico Scuri nasce a Pavia il 9 maggio 1868, figlio di Ernesto Scuri e di Luigia Pozzi.

E’ il primo Campione italiano di sollevamento pesi.Il 4  aprile 1899 si svolge a Milano, al teatro Dal Verme, il Primo Torneo internazionale di lotta e pesi.

Per il sollevamento pesi sono presenti il campione del mondo: il siberiano Serge Elissejev, il tedesco Rodl, il bavaro Schneider, l’austriaco Schrieber ed il pavese Scuri. Vince il siberiano su Rodi e Scuri che migliora anche i record nazionali.

Ci vuole però un intero secolo per omologare detta graduatoria in quanto in quel periodo nel nostro paese non esisteva una federazione pesistica riconosciuta all’estero.

Solo nel 1989 la Federazione Mondiale di Pesistica ha riclassificata quella gara come Terza edizione dei Campionati del Mondo, equiparando il terzo posto di Scuri a una medaglia di bronzo e facendolo entrare a pieno titolo nella storia dello sport

Paavo Nurmi

Nasce il 13 giugno 1897 a Turku, in Finlandia, e muore a Helsinki il 2 ottobre 1973.

 

Detto il finlandese volante.

 

Durante gli anni fra le due guerre mondiali è stato il miglior fondista del mondo, stabilendo record mondiali su distanze che vanno dai 1.500 metri ai 20 km.

Nelle Olimpiadi di Parigi del 1924 vince, a distanza di due ore, i 1.500 e i 5.000 metri piani.40 ore dopo trionfa in una corsa campestre svoltasi in condizioni proibitive, con 24 concorrenti su 39, svenuti per il caldo.

Famosa l’intervista in latino fattagli da Gianni Brera nel 1952.