Il più esplosivo thriller dell’anno

di Emanuela Medoro

To Kill the President, è un thriller di Sam Bourne, pubblicato da Harper and Collins in Inghilterra, ma non negli Stati Uniti, copyright 2017, distribuito in Italia, finora in inglese, da Mondadori. Sam Bourne, pseudonimo del giornalista inglese Jonathan Freedland corrispondente del Guardian da Washington, è uno stimato e ben noto commentatore di affari americani oltre che autore di romanzi. 

Un monumento all’uomo famoso per le ragioni sbagliate. Anzi, per un refuso.

di Alberto Mattioli*

A Pavia, in sede di discussione del bilancio partecipato del Comune, dei cittadini hanno proposto che la città ricordi Jacques II de Chabannes, signore di La Palice e maresciallo di Francia, ispiratore dell’aggettivo «lapalissiano», che com’è noto indica delle verità talmente evidenti da rendere assurdo e anche un po’ ridicolo enunciarle.

Se democrazia significa governo del popolo

di Francesco Giannubilo*

Se democrazia significa governo del popolo, cioè un sistema dove il popolo è sovrano, non vi sarebbe dubbio alcuno sulla compatibilità della democrazia con le esigenze di una società di uomini liberi se non addirittura la conditio sine qua non per la sua stessa esistenza.

Ecco dove la sinistra dà il meglio

di Cristina Bassi*

Da D'Alema ai 101 di Prodi, i tradimenti più celebri di Palazzo.

La congiura in politica è un eterno ritorno. Sgambetti e coltellate alle spalle costellano la nostra storia.

Ma il Pd di Renzi resta diviso

di Luca Romano*

Fronte del Sì riunito a Roma. Boschi: "Più forti con riforme". C'è pure Cuperlo: "Renzi ci ascolti". Lunedì D'Alema in un'altra piazza.